+39 075 609699 info@lusios.it

Aggiornamento protocollo anticontagio & vaccinazioni

Lusios S.r.l.

Emergenza Covid-19: salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO ANTICONTAGIO & PROTOCOLLO DI VACCINAZIONE IN AZIENDA

 

Nel corso della settimana 14 del 2021 sono stati sottoscritti due importanti documenti per la gestione dell’emergenza Covid-19 in ambito aziendale:

Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro”.

Protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2/ Covid-19 nei luoghi di lavoro

Si riportano di seguito i punti salienti di entrambi.

Il 6 Aprile 2021è stato sottoscritto il nuovo “Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro (che costituisce aggiornamento delle precedenti versioni).

Il 12 Aprile è stata inoltre rilasciata una Circolare del Ministero della Salute che ne chiarisce alcuni aspetti. I punti salienti (precisazioni/modifiche/rafforzativi) del nuovo Protocollo sono:

 

TEMA ASPETTO SALIENTE
Chiarimento sui DPI

Obbligo mascherina in tutti gli spazi condivisi.

Necessità utilizzo FFP2/P3 in base alla valutazione del rischio.

Pulizia e sanificazione

L’azienda assicura la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica in coerenza con la circolare del Ministero della Salute n. 17644 del 22 maggio 2020.

 Nel caso di presenza di una persona con COVID-19, si procede alla pulizia e sanificazione, secondo le disposizioni della circolare del Ministero della Salute n. 5443 del 22 febbraio 2020.

 

Riammissione al lavoro

Conferma obbligo tampone negativo per la riammissione al lavoro

 

Modalità di comunicazione della positività in siti in cui operano più aziende

La comunicazione di casi positivi nell’ambito di aziende terze che operino nel sito produttivo, dovrà essere fatta al committente dal medico competente e non direttamente dall’appaltatore.

 

Regolamentazione delle trasferte Collaborazione con medico competente ed RSPP per l’organizzazione di eventuali trasferte.
Riammissione al lavoro

Solo in caso di ricovero ospedaliero sarà necessaria visita da parte del medico competente prima della riammissione al lavoro.

I lavoratori positivi oltre il 21°giorno dalla comparsa dei sintomi e asintomatici da almeno 7 giorni potranno essere riammessi al lavoro solo dopo la negativizzazione del tampone molecolare o antigenico. Tali lavoratori, nel periodo intercorrente tra il rilascio dell’attestazione di fine isolamento e la negativizzazione, potranno essere adibiti al lavoro agile. Nel caso ciò non sia possibile il lavoratore dovrà essere coperto da un certificato di prolungamento della malattia rilasciato dal medico curante.

 

Il “Protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2/ Covid-19 nei luoghi di lavoro” contiene le linee guida per definire ed attuare piani aziendali per la vaccinazione dei lavoratori.

Qualora la disponibilità dei vaccini lo consentirà, in coerenza con gli indirizzi del piano nazionale per la vaccinazione anti SARS-CoV-2/Covid 19, sarà possibile, per le imprese che lo vorranno, organizzare la somministrazione del vaccino ai propri lavoratori semplicemente rispettando regole e procedure definite nel Protocollo e nei documenti che questo richiama. Il Protocollo, quindi, fissa linee guida nazionali per consentire alle aziende di collaborare attivamente alla realizzazione della campagna vaccinale sia attraverso la messa a disposizione di propri spazi aziendali, perché possano diventare hub vaccinali per l’intera popolazione, sia attuando direttamente piani aziendali di vaccinazione per i propri lavoratori.

Il protocollo fa riferimento ad un  documento denominato “Indicazioni ad interim per la vaccinazione anti-SARS-CoV-2/Covid-19 nei luoghi di lavoro”. Questo documento dovrebbe essere approvato a breve, non è quindi al momento ancora disponibile.