+39 075 609699 info@lusios.it

Covid19: linee guida attività economiche

Lusios S.r.l.

In data 29 maggio 2021 il Ministero della Salute ha emanato un’ordinanza con la quale si specifica come le attività economiche e sociali debbano svolgersi nel rispetto delle nuove linee guida così come riportate nella medesima ordinanza. Le nuove Linee Guida sono frutto del confronto avuto fra la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e gli altri soggetti istituzionali interessati, su tutti il Comitato Tecnico Scientifico, sulla base della proposta presentata dalla Conferenza Stato Regioni in data 28 Aprile 2021. Rispetto al documento di Aprile, le novità risultano essere le seguenti:

  • Definire il numero massimo di presenze contemporanee in relazione ai volumi di spazio e ai ricambi d’aria ed alla possibilità di creare aggregazioni in tutto il percorso di entrata, presenza e uscita per tutte le attività operanti nei settori:
    • Ristorazione e cerimonie;
    • Turistico e ricettivo;
    • Cinema e spettacoli dal vivo;
    • Piscine e centri benessere;
    • Commercio al dettaglio;
    • Parchi Tematici e di divertimento;
    • Circoli Culturali e Ricreativi;
    • Congressi e Centri fieristici.

 

  • Definite nuove indicazioni per sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, precedentemente non considerate nelle linee guida. In particolare, si richiede che debbano essere rispettate le seguenti indicazioni:
    • Predisposta adeguata informazione;
    • Definito il numero massimo di utenti;
    • Ridefiniti spazi in modo tale da mantenere una distanza fra utenti di almeno 1 metro;
    • Utenti e lavoratori sempre con la mascherina;
    • Ampia disponibilità di prodotti per l’igiene per le mani;
    • Divieto di uso di giochi in cui non sia possibile garantire il rispetto del distanziamento o la completa disinfezione;
    • Obbligo di mantenere il più possibile aperte le finestre negli spazi interni.

 

  • Definite nuove indicazioni per sagre e fiere locali, precedentemente non considerate nelle linee guida. In particolare, si richiede che debbano essere rispettate le seguenti indicazioni:
    • Predisposta adeguata informazione;
    • Definito il numero massimo di utenti;
    • Ridefiniti spazi in modo tale da mantenere una distanza fra utenti di almeno 1 metro;
    • Utenti e lavoratori sempre con la mascherina;
    • Ampia disponibilità di prodotti per l’igiene per le mani;
    • Nel caso di acquisti con scelta in autonomia e manipolazione del prodotto da parte del cliente, dovrà essere resa obbligatoria la disinfezione delle mani prima della manipolazione della merce;
    • Obbligo di mantenere il più possibile aperte le finestre negli spazi interni.

Altri aggiornamenti normativi di interesse sono stati:

  • In data 04/06/21 il Ministero della Salute ha emanato un’ordinanza nel cui Art.1 si stabilisce che nelle attività di ristorazione in zona bianca al chiuso sono consentite 6 persone al tavolo. L’ordinanza è valida fino al 21/06/21;
  • A livello regionale, la Deliberazione della Giunta Regionale 483 del 27/05/2021 ha definito le Linee guida per la realizzazione della campagna di vaccinazione nei luoghi di lavoro. Rispetto alle indicazioni nazionali, si definiscono nel concreto le procedure da seguire e si stabilisce in 200 il numero minimo di dosi vaccinali che devono essere somministrate in tali Punti Vaccinali Straordinari (PVS).