+39 075 609699 info@lusios.it

Movimentazione Manuale dei Carichi: nuova norma UNI ISO 11228-1:2022

Lusios S.r.l.

La norma UNI ISO 11228-1 consente di analizzare il rischio dalla movimentazione manuale dei carichi causato da azioni di sollevamento, abbassamento e trasporto.

Nel mese di marzo 2022 la UNI ha pubblicato l’aggiornamento di tale norma. Rispetto alla versione precedente, sono definiti limiti per il sollevamento, l’abbassamento ed il trasporto di carichi in presenza di compiti caratterizzati da attività multiple e complesse.

Nel dettaglio, con l’aggiornamento è ora possibile considerare:

  • Compiti di sollevamento composti da attività varie, composite o sequenziali. Nello stato di aggiornamento precedente la norma consentiva esclusivamente attività di sollevamento semplici, costituite da una singola attività continuamente ripetuta nel tempo;
  • Azioni di sollevamento e trasporto eseguite prevalentemente con un solo arto;
  • Azioni di sollevamento eseguite da due persone
  • Possibilità di considerare turni di lavoro fino a 12 ore.

Nella norma aggiornata sono inoltre state inserite delle procedure di controllo rapide che consentono di stabilire rapidamente se le condizioni di lavoro possano essere considerate accettabili (nessuna azione è necessaria), critiche (se si deve intervenire per ridurre l’esposizione al rischio dei lavoratori) o se sia necessario procedere con una valutazione approfondita.

Per quanto riguarda la valutazione delle condizioni di sollevamento e abbassamento, la norma utilizza l’indicatore LI (Lifting Index), definito come il rapporto fra la massa dell’oggetto sollevato e quella raccomandata per la popolazione di riferimento nelle condizioni di lavoro esistenti.

Nel caso di compiti composti da attività varie, composite e sequenziali gli indicatori di riferimento sono rispettivamente il VLI (Variable LI), il CLI (Composite LI) e il SLI (Sequential LI). Le procedure e gli algoritmi necessari al calcolo di questi indicatori sono definiti nella norma e derivano dal valore dei parametri LI delle singole attività del compito. Un’altra novità della norma è che sono definite le misure che dovrebbero essere intraprese in funzione del valore di LI, CLI, VLI o SLI rilevato.

Per quanto riguarda la valutazione delle condizioni di trasporto, la norma aggiornata definisce come la precedente un limite al valore della massa cumulativa (definita dal prodotto fra massa e frequenza di sollevamento). Tuttavia, nella norma aggiornata, l’algoritmo per il calcolo della massa cumulativa consente di prendere in considerazione l’incidenza della distanza di trasporto, della distanza del peso da terra e della presenza di ben definiti fattori di rischio aggiuntivi.

Per ulteriori informazioni a riguardo si invita a consultare la norma o a contattare il personale della LUSIOS srl.