+39 075 609699 info@lusios.it

Obbligo vaccinale: aggiornamenti

Lusios S.r.l.

Nel DL 26 novembre 2021 il governo ha approvato nuove misure volte a contenere la pandemia di Covid 19, tra le quali l’estensione dell’obbligo vaccinale ad alcune categorie di lavoratori.

Dal 15 dicembre in aggiunta ai medici e infermieri e ai lavoratori delle RSA per cui già vige l’obbligo, dovranno sottoporsi al vaccino anti Covid anche:

  • Il personale scolastico:
    • del sistema nazionale di istruzione (quindi scuole statali e paritarie)
    • delle scuole non paritarie
    • dei servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65
    • dei centri provinciali per l’istruzione degli adulti (CPIA)
    • dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale (IeFP)
    • dei sistemi regionali che realizzano i percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore (ITS)
  • il personale del comparto della difesa, sicurezza e soccorso pubblico, della polizia locale;
  • il personale che svolge a qualsiasi titolo la propria attività lavorativa nelle strutture sanitarie, compreso quindi il personale amministrativo.
  • il personale che svolge a qualsiasi titolo la propria attività lavorativa alle dirette dipendenze del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria o del dipartimento per la giustizia minorile e di comunità, all’interno degli Istituti penitenziari per adulti e minori

L’adempimento dell’obbligo vaccinale comprende il ciclo primario e la somministrazione della successiva dose di richiamo, da effettuarsi entro i termini di validità delle certificazioni verdi Covid 19 previsti dall’articolo 9, comma 3, del Decreto-Legge 52 del 2021, ma comunque a partire dal quinto mese compiuto dalla seconda dose.

Il decreto ha anche ridotto la validità della certificazione verde: la certificazione verde COVID-19 ha una validità di 9 mesi a far data dal completamento del ciclo vaccinale primario o dalla somministrazione della relativa dose di richiamo.